Ruggiti di gioia: prima vittoria stagionale!

La quarta giornata di IFL2 2024 ha portato la prima grande soddisfazione stagionale in casa Lions con gli orobici di Coach Sergio Coretti vincenti sui Redskins Verona per 36-0.
Entrambe le compagini, forti di un nutrito gruppo di ragazzi provenienti dai rispettivi settori giovanili, hanno tenuto botta per tutta la durata dell’incontro e al termine di un lungo periodo di studio avversario durato tutto il primo quarto di gioco.
Le marcature della partita si apriranno soltanto a secondo quarto inoltrato, quando Zanga riceverà il pallone dopo un punt scaligero riportandolo in «territorio nemico» dopo una corsa di una ventina di yard: a quel punto i giochi successivi dell’attacco guidato da Coach Marcus Zacco, che hanno visto indiscussi protagonisti la potenza esplosiva di Ventura e l’esperienza di Matteo Bonzanni (che scopriremo anche essere il secondo quarterback nero-oro), porteranno quest’ultimo a effettuare una corsa centrale di una manciata di yard permettendogli di entrare indisturbato in end-zone realizzando la prima segnatura dell’incontro successivamente impreziosita dalla consueta trasformazione tra i pali di Veber (7-0).

Credits: Paolo Aldrighetti

La seconda segnatura dell’incontro da parte degli orobici, l’ultima prima dell’half-time, giungerà poche azioni più tardi quando, a causa di un maldestro tentativo del punter scaligero messo sotto pressione dalla difesa guidata da Coach Luca Aschero, di calciare il pallone lontano lo costringerà a un allontanamento di fortuna che non andrà lontano ma che permetterà all’attacco dei Lions Bergamo di spedire Matteo Bonzanni oltre la linea di meta veronese ancora con una brevissima ma potente corsa centrale sempre con il destro di Veber tra i pali a coronamento di questa bellissima azione (14-0).
La seconda parte dell’incontro è stata, a mio avviso, la più emozionante vista fino a questo momento. La prima delle successive segnature dei Lions Bergamo sarà a carico di Ventura che ripeterà, questa volta «pensando più al pallone che all’avversario», un’azione molto simile a quella della scorsa settimana contro i Bengals Brescia: venticinque yard di corsa indisturbata, dopo aver rotto almeno tre placcaggi scaligeri, porteranno il ragazzo con la maglia numero 1 a concretizzare il terzo touchdown dell’incontro con, a corredo, la consueta trasformazione di Veber (21-0).

Credits: Paolo Aldrighetti

Poche azioni più tardi, arriva una segnatura particolare e vista raramente quantomeno nel nostro football: la difesa orobica riesce a far arretrare l’attacco veronese fino a costringerlo al calcio libero a poche yard dalla propria linea di meta. A quel punto, il punter scaligero non riesce a ricevere il long snap spedendo la palla oltre la linea di fondo permettendo ai Lions Bergamo di collezionare la prima «safety» da due punti della stagione senza colpo ferire (23-0).
Anche se la successiva segnatura, dettata ancora una volta da un’ennesima corsa di potenza da parte di Ventura poi trasformata da Veber, avrebbe potuto mettere la parola «fine» a questa partita (30-0) l’azione più emozionante dell’intera competizione, che ha portato a un’esplosione di applausi sia a bordo campo sia in tribuna, è arrivata a pochi minuti dal termine della gara grazie a un giocatore della difesa.
Il responsabile del cosiddetto «pick six» è Davide Piemontese, poco partecipe in campo nella scorsa stagione ma sempre presente in sideline a supporto dei suoi compagni, che si troverà a intercettare un pallone lanciato dall’attacco scaligero e a riportarlo in end-zone, sfortunatamente senza trasformazione di Veber poiché gli orobici hanno tentato un’azione con Bonzanni M. per aggiungere ulteriori due punti al punteggio al seguito, permettendo al «running clock» (tempo effettivo) di partire e far terminare la partita di lì a pochi minuti (36-0).

Credits: Paolo Aldrighetti

Con un ritrovato entusiasmo della formazione orobica, quindi, i Lions Bergamo avranno ben tre settimane di riposo per «ricaricare le batterie» e incontrare ancora una volta il 14 Aprile, alle ore 14.30, presso il Centro Sportivo di Azzano San Paolo (BG) i Saints Padova facendo di tutto per «vendicare» la sconfitta subita durante la prima giornata di campionato.
Come sempre, quindi, vi aspettiamo numerosi nella tana dei leoni per tifare orgogliosamente questa squadra che sta davvero dando il meglio di sé.
GO LIONS!

 

Articolo a cura di: Mattia Blackjack Chiarella

Foto copertina di: Paolo Aldrighetti